Ultime News

Come si monta il Tiracamino della Gemi Elettronica?

Una delle numerose caratteristiche del tirafumo per camini della Gemi Elettronica è che il montaggio è fai-da-te.
Non serve infatti un tecnico specializzato per effettuarlo, se si ha un po’ di manualità con il tiracamino lo si può fare anche da soli.

Il tiracamino della Gemi Elettronica può essere montato su qualunque canna fumaria, qualunque sia la sua forma. Può essere montato infatti sia su canne fumarie tonde, sia su canne fumarie quadrate o rettangolari.

Nel caso in cui si abbia una canna fumaria con tubo tondo bisogna comunicare il diametro esterno e la Gemi Elettronica fornirà il tirafumo per camini con adattatore tondo della misura corretta.
Bisogna comunicare il diametro esterno perchè l’adattatore alla base del tiracamino deve essere inserito esternamente rispetto all’uscita della canna fumaria.

Nel caso in cui invece l’uscita della canna fumaria abbia una forma quadrata o rettangolare, la Gemi Elettronica fornirà il tiracamino con un kit di staffe regolabili.
Le staffe regolabili possono essere adeguate in forma quadrata o rettangolare in misure che vanno da 20x20 centimetri fino a 43x43 centimetri. Una volta aperto il pacco del tiracamino la prima cosa che vedrete infatti sono proprio le staffe regolabili con le istruzioni per il montaggio e il regolatore di velocità.

La prima cosa da fare è prendere le misure dall’uscita della canna fumaria, così da regolare già nel pacco le staffe regolabili calcolando 1 centimetro in più rispetto alle misure dell’uscita.
Si vanno a bullonare le staffe alla base del tiracamino con le viti fornite nel pacco dalla Gemi Elettronica.
Si posiziona il tiracamino sulla canna fumaria e si blocca che con le due viti più grandi presenti nel pacco.

Nel caso in cui si abbia un tubo all’interno di una muratura quadrata, e le due uscite sono a pari livello, si deve installare il tiracamino con staffe regolabili quadrate o rettangolari ricoprendo con malta o lamiera lo spazio vuoto presente tra tubo e muratura.

Se invece si hanno più canne fumarie tonde all’interno di una muratura quadrata si deve prolungare la canna fumaria dove bisogna inserire il tiracamino ed installare il modello con adattatore tondo.

Se le dimensioni della canna fumaria superano i 43x43 centimetri (ad esempio 50x50 centimetri) si posiziona la base del tirafumo per camini direttamente sull’uscita, fisherandolo sulla muratura ai 4 angoli dove sono già previsti 4 fori ed usando le staffe più grandi come supporto.

Infine, se sono solo due dei quattro lati ad essere superiori a 43 centimetri e gli altri due inferiori a 43 centimetri (ad esempio 45x40 centimetri) l’ installazione del tiracamino deve essere effettuata con le staffe più piccole.

L’ultimo passaggio da fare, prima di poter godere al massimo del proprio camino grazie al Tirafumo per camini della Gemi Elettronica, è il collegamento elettrico.

Il collegamento può essere fatto in due modi: o esterno alla canna fumaria con il cavo 3x1.5, oppure interno alla canna fumaria utilizzando il nostro cavo resistente alle alte temperature che va acquistato separatamente.

Si parte quindi dal tiracamino e si scende con il cavo lungo la canna fumaria fino ad arrivare al regolatore di velocità, che viene solitamente posto in casa. Nel regolatore di velocità bisogna collegare i due fili del tiracamino (dove è scritto MOTORE), i due fili in comune della messa a terra dell’impianto e del tiracamino, ed i due fili dell’alimentazione (dove è scritto 220 V).

     

Alla fine di questi semplici e veloci passaggi il tiracamino Gemi Elettronica è pronto per essere usato per eliminare il problema del fumo del camino.